Sorry, your browser doesn't support Java(tm).

 

 

Tu passi leggiadra
 

Scorrono immagini e suoni

sul filo della malinconia,

lasci impronte profumate

nella mente del viandante.

 

Fantastiche sirene

accarezzano la fantasia

fra i colori dell’estate, profumi

di anemoni e di bosco.

 

Tu passi leggiadra

 

Cavalli selvaggi posano

le membra e sostano alla fonte,

colori salgono a oriente

melodie ritmate dal pensiero.

 

Illumini coi fuochi

movenze sinuose al riverbero,

fra morbidi tramonti

e il volo dei gabbiani.

 

Tu passi leggiadra

 

Io guardo incantata

e ascolto la musica del cuore

che sale dal profondo abisso

in cui affondo.

 

Tu passi leggiadra

prosegui il tuo cammino

ma, lascerai tracce

cellule vive di memoria arcana.

 Tu passi Musa

                          ...e lasci il segno.

 Adriana Bolchini

 

   

info@